gatto e cane bianchi

Come il mutato ruolo degli animali al nostro fianco sta influenzando il lavoro dei veterinari e l’approccio al fine-vita

I nostri animail sono entrati nel cerchio intimo una volta riservato solamente ai membri umani della famiglia. Al di sotto di questo concetto chiaro, è in atto lo sforzo di muoversi attraverso alcune delle questioni più complesse – personali e sociali, tecniche e spirituali – che emergono attorno al tema della malattia e della morte di un compagno animale.

musetto di gatto in primo piano

Percorso all’interno della morte dell’animale

In questo articolo cercherò di analizzare più nei dettagli uno dei momenti più importanti del nostro rapporto con l’animale, e cioè quello che accade nella nostra interiorità, e di conseguenza al nostro animale, nel momento in cui si decide il suo destino: il punto di svolta interiore tra l’accanimento terapeutico e l’accettazione della morte, dentro e fuori di noi.

gatto sdraiato

“Dopo il fatto” – una lettera ricevuta dal punto di ascolto per l’assistenza terminale agli animali di Spirits in Transition™

Quello che segue è un esempio di ciò che si possono trovare ad affrontare dei custodi altamente impegnati e responsabili quando il loro animale raggiunge la fine della vita, e come la trascuratezza e la violazione (in questo caso) di ogni singolo principio fondamentale dell’hospice conduca inevitabilmente alla morte prematura del membro animale della nostra famiglia e a una disperazione profonda e a lungo termine per il suo custode.

cane tipo labrador a terra sguardo annoiato

Le scelte finali – opinioni contrastanti sul fine-vita degli animali

Gli esperti dicono che, all’interno della medicina veterinaria, manca ancora una chiara definizione di cosa sia l’hospice. I veterinari che sono particolarmente interessati all’hospice dicono che potrebbe essere usato più spesso, tenendo per prima cosa in considerazione il benessere dell’animale e, in secondo luogo, i bisogni emozionali del proprietario.
Ma esiste una controversia tra i veterinari, su quale sia il momento appropriato per eseguire un’eutanasia, o sul fatto che l’eutanasia debba far parte o meno dell’hospice…

cane anziano

Quando il tuo animale sta morendo

Così come possiamo fare da levatrice al momento della nascita fisica, possiamo farlo anche durante il processo della morte, quando si nasce allo spirito. E così come lo scenario ottimale per la nascita è la nascita naturale, lo scenario ottimale per la morte è la morte naturale. La nascita raramente è indolore, e la morte raramente è indolore, ma c’è molto che possiamo fare per ridurre il disagio in entrambe le transizioni e rendere entrambe delle belle esperienze.

cane Momo

Qualità della vita, qualità della morte (articolo)

Diciamo spesso che i nostri animali sono membri della famiglia, quasi dei figli. Eppure quando diventa chiaro che la guarigione non è più possibile, ci troviamo di fronte a un enorme vuoto, una sorta di abisso che separa il trattamento normalmente riservato a un membro umano della famiglia e quello riservato a uno animale.

Ella e Momo

Abbracciare la morte insieme ai nostri animali

Quando andai a prendere Momo dalla dog-sitter, sembrava si trattasse solo di un po’ di epistassi. In qualche modo, però, il rosso fluido che lentamente si accumulava fino a quando non veniva leccato via sembrava quasi essere un prezioso inchiostro utilizzato per avvertirmi che il beato tempo da trascorrere insieme si stava esaurendo, goccia dopo goccia.